Leggi razziali del fascismo in Italia

Le leggi razziali sono introdotte da Benito Mussolini a partire dall'autunno del 1938. Si tratta di una serie di leggi discriminatorie nei confronti degli ebrei, che ricalcavano quelle promulgate da Hitler nel 1935, note come Leggi di Norimberga.
Le...

Caro amico di Studia Rapido, per continuare la lettura di questo articolo, registrati con la tua email.

REGISTRATI

Se sei già registrato inserisci la tua email e password qui sotto.

Grazie e buona lettura!