Nucleo centrale della Terra esterno e interno

Il nucleo centrale della Terra, anche noto come nucleo terrestre, è il terzo dei tre strati in cui è suddivisa la struttura interna della Terra (crosta, mantello, nucleo). Si tova al di sotto della discontinuità di Gutenberg, che lo divide dal mantello.

Il nucleo centrale della Terra si presenta come un grosso nocciolo il cui raggio misura circa 3470 km, più di metà del raggio terrestre.

La temperatura sale da 3000 °C in prossimità del mantello fino a oltre 4000 °C al centro della Terra. Anche la pressione aumenta fino a oltre 3,6 milioni di atmosfere.

Nucleo esterno e nucleo interno

Nel 1936 la sismologa e geofisica danese Inge Lehmann (1888-1993), attraverso l’osservazione delle onde sismiche dei terremoti, distinse nel nucleo due strati: il nucleo esterno, liquido, in cui le onde sismiche di tipo S (le onde sismiche ondulatorie) non si propagano, e il nucleo interno, solido.

La rotazione del nucleo centrale della Terra

Recenti studi hanno dimostrato che il nucleo terrestre è soggetto a una doppia rotazione:

  • il nucleo interno ruota verso est a una velocità maggiore rispetto al resto del pianeta;
  • il nucleo esterno ruota in direzione opposta, verso ovest, a una velocità più lenta.

Ipotesi sulla composizione chimica del nucleo

In merito alla composizione chimica del nucleo, si possono fare solo delle ipotesi.

Attualmente si tende a credere che esso sia composto da una lega di elementi come il ferro e il nichel, forse con l’aggiunta di altri elementi più leggeri, come lo zolfo e il silicio.

Ti potrebbero interessare anche:

Struttura interna della Terra, crosta, mantello, nucleo.

Crosta terrestre continentale e oceanica.

Mantello terrestre, litosfera, astenosfera, mesosfera.