Struttura interna della Terra, crosta, mantello, nucleo

La struttura interna della Terra non è omogenea. Può essere infatti immaginata come una sfera costituita da diversi strati concentrici di diversa natura e spessore.

I diversi strati che compongono la struttura interna della Terra sono: la crosta, il mantello, il nucleo.

La crosta terrestre

La crosta terrestre è la parte più esterna, dello spessore di pochi chilometri. È composta da diversi tipi di roccia.

È suddivisa in enormi “zolle” o “placche” che galleggiano sullo strato più esterno del mantello, dal quale è separata dalla discontinuità di Gutenberg.

I movimenti di questo strato fanno sì che le placche si spostino e si scontrino di continuo. Questi movimenti sono percepiti quando si verifica un terremoto. La teoria che spiega questo fenomeno è chiamata La tettonia delle placche (o delle zolle).

Mantello

Il mantello è la parte centrale; arriva fino a circa 2900 chilometri di profondità; rappresenta l’83% del volume del nostro pianeta.

Il mantello è formato principalmente da silicati (verso l’esterno) e ossidi (in profondità). La sua temperatura è compresa tra 1000 °C e 3000 °C circa.

Nucleo terrestre

Il nucleo è l’involucro di densità maggiore e quindi è il più interno. Ha un raggio di 3470 km, più della metà di quello terrestre.

La temperatura sale da 3000 °C, in prossimità del mantello, a oltre 4000 °C, al centro della Terra.

Nonstante l’elevata temperatura, la parte centrale del nucleo è allo stato solido per l’enorme pressione (3,6 milioni di atmosfere).

Il nucleo è probabilmente metallico, formato soprattutto da ferro e nichel, oltre a qualche elemento più leggero, come silicio e zolfo.

Ti potrebbero interessare anche:

Crosta terrestre continentale e oceanica.

Mantello terrestre, litosfera, astenosfera e mesosfera.

Nucleo centrale della Terra esterno e interno.