Mantello terrestre, litosfera e astenosfera

Il mantello terrestre è uno dei tre strati in cui è suddivisa la struttura interna della Terra (crosta, mantello, nucleo).

La parte più superficiale del mantello è solida e, insieme alla crosta terrestre, forma la litosfera. La litosfera è suddivisa in placche, i cui movimenti sono all’origine delle eruzioni vulcaniche e dei terremoti.

Al di sotto della litosfera si trova la parte del mantello chiamata astenosfera, formata da rocce parzialmente fuse: qui, infatti, le onde sismiche rallentano.

Al di sotto della astenosfera, con l’inizio della mesosfera (o astenosfera intermedia), le rocce ritornano allo stato solido. La mesosfera si spinge fino a circa 2900 km di profondità, in corrispondenza della discontinuità di Gutenberg, che segna il confine con il nucleo.

La temperatura del mantello sale da alcune centinaia di gradi presso la crosta  fino a circa 3000 °C vicino al nucleo. Anche la pressione aumenta e passa da circa 9000 a 1,4 milioni di atmosfere.

Il mantello è formato principalmente da silicati (verso l’esterno) e ossidi (in profondità).

Ti potrebbero interessare anche:

Struttura interna della Terra, crosta, mantello, nucleo.

Crosta terrestre continentale e oceanica.

Nucleo centrale della Terra esterno e interno.