Quando sono state inventate le armi?
Quando sono state inventate le armi?

Le armi sono utilizzate dall’uomo sin dai tempi più antichi e, fino alla scoperta della metallurgia, esse sono state in pietra. Di certo erano usati anche il legno, il cuoio e l’osso ma, essendo questi materiali deperibili, gli archeologi difficilmente riescono a trovarne traccia.

Anche clave e bastoni, così come fionde, giavellotti, lance e archi sono state armi a disposizione dell’uomo dell’età più antiche.

Dalle armi in pietra del Neolitico si è poi passati a quelle in bronzo e poi in ferro del II millennio a.C., includendo così le armi da taglio, come asce e scuri, e armi da punta e taglio, come spade, pugnali, sciabole.

La situazione è rimasta pressoché invariata fino al XIV secolo, quando è stata inventata la polvere da sparo e con essa hanno fatto la loro comparsa le armi da fuoco.

Alle armi da fuoco si sono aggiunte nel XX secolo, le armi nucleari con il loro devastante potere distruttivo che, da allora, minaccia la sopravvivenza di ogni forma di vita sul nostro pianeta.

Leggi pure Quando nascono le macchine da guerra.