Sistema scheletrico corpo umano schema

Il sistema scheletrico è composto da ossa e da articolazioni. È suddiviso in tre parti:

  • capo
  • tronco
  • arti superiori e inferiori.

Le ossa

Le 206 ossa che compongono il sistema scheletrico si distinguono in base alla funzione che svolgono in:

  • ossa piatte, come quelle del cranio; formano un involucro protettivo.
  • ossa corte, sono adatte al movimento; sono di questo tipo le vertebre, le ossa del polso e alcune ossa del piede.
  • ossa lunghe, come quelle delle braccia e delle gambe; permettono di fare grandi movimenti.

Le ossa sono formate da due particolari tessuti connettivi: il tessuto osseo e il tessuto cartilagineo.

Tessuto osseo

Il tessuto osseo è formato da cellule, gli osteociti, e da una sostanza intercellulare costituita da osseina (una proteina) e sali minerali, che rendono l’osso molto resistente. La sostanza intercellulare è disposta in lamelle chiamate trabecole. Il tessuto osseo è compatto quando le trabecole sono molto ravvicinate; spugnoso se le trabecole sono più distanziate.

Tessuto cartilagineo o cartilagine

Il tessuto cartilagineo o cartilagine è costituito da una sostanza intercellulare molto densa e ricca di collagene, nella quale sono immersi gruppi di cellule sferiche dette condrociti. È un tessuto privo di vasi sanguigni e di nervi costituito per il 60% da acqua.

Il tessuto osseo si forma dal tessuto cartilagineo con un processo, detto ossificazione, che avviene con modalità diverse a seconda delle ossa interessate.

Le articolazioni

Le ossa del sistema scheletrico sono collegate tra loro per mezzo di articolazioni.

Secondo l’ampiezza dei movimenti che permettono, le articolazioni si suddividono in:

articolazioni fisse: chiamate anche suture, si trovano soltanto tra le ossa del cranio; non hanno mobilità, ma soltanto elasticità di movimento. La loro funzione è di proteggere il cervello;

articolazioni semimobili: per esempio quelle tra le vertebre della colonna vertebrale, consentono una mobilità limitata;

articolazioni mobili: permettono movimenti ampi, pensiamo per esempio all’articolazione di spalla e braccio o a quella di coscia e bacino. Le superfici di contatto sono rivestite da cartilagine e sono accostate e trattenute da legamenti fibrosi e da un manicotto, la capsula articolare, rivestita internamente da una membrana, la membrana sinoviale, che secerne un liquido, la sinovia.

Le funzioni del sistema scheletrico

Il sistema scheletrico svolge funzioni molto importanti:

  • sostiene il corpo;
  • protegge organi importanti, quali il cervello, i polmoni, il cuore e gli organi intestinali;
  • produce le cellule del sangue;
  • costituisce una riserva di sali minerali, soprattutto di calcio, che l’organismo utilizza in caso di bisogno.