Viandante sul mare di nebbia analisi e significato

297
Viandante sul mare di nebbia analisi e significato

Viandante sul mare di nebbia è un dipinto a olio eseguito nel 1818 dal pittore romantico Caspar David Friedrich (1774-1840), il più grande pittore tedesco del Romanticismo.

L’opera, alta 95 cm e larga 75 cm, si trova attualmente collocata alla Hamburger Kunsthalle di Amburgo.

Il viandante davanti al mare di nebbia è una delle opere più rappresentative della pittura romantica ottocentesca.

Il viandante su un mare di nebbia analisi

Il pittore riproduce in controluce un uomo di spalle, al centro del dipinto in primo piano, rivolto verso un orizzonte lontano.

Si tratta di un viandante: perché l’appellativo di “viandante”? Perché ha certamente intrapreso un lungo viaggio a piedi per arrivare in cima a quello sperone roccioso, freddo e inospitale.

Il viandante è in piedi e sta osservando il panorama: un’ampia distesa di rocce avvolte nella nebbia che sembra un mare (da qui il titolo dell’opera). Sullo sfondo compaiono delle cime montuose.

Il personaggio ha un lungo soprabito verde scuro, i capelli sono spettinati dal forte vento e ha un bastone da passeggio, su cui poggia la mano destra, mentre allunga di poco la gamba sinistra sul bordo del precipizio. È immobile e si perde di fronte alla grandiosità e alla potenza della natura.

La natura che il viandante osserva dalla cima della rupe è paurosa, un abisso ignoto e senza fondo. Le sue spalle sono rivolte all’osservatore, come se lo invitasse a rimanere in silenzio e a unirsi a lui nella contemplazione della natura.

Che emozioni suscita il Viandante sul mare di nebbia?

L’immagine di questo uomo intento a contemplare lo spettacolo di una natura grandiosa e misteriosa trasmette un senso di quieta solitudine e l’uomo appare in dialogo con la natura, con se stesso e con Dio.

Il quadro ha una straordinaria affinità con le atmosfere descritte nell’Infinito di Leopardi, scritto nello stesso anno.

Ti potrebbero interessare le altre opere di Caspar David Friedrich:

Il mare di ghiaccio

Monaco in riva al mare