Dèi egizi caratteristiche e curiosità

1560
dèi egizi

Gli dèi egizi erano raffigurati sia con aspetto umano che in forma animale; alcuni avevano la forma sia di uomini che di animali. Gli Egizi erano infatti politeisti, cioè adoravano molte divinità.

Gli Egizi veneravano anche molti elementi della natura come il Sole, la Luna e il fiume Nilo, e alcuni animali come lo sciacallo, il falco, il coccodrillo e il gatto. Gli animali infatti partecipavano alla vita quotidiana degli Egizi ed erano tenuti in grande considerazione. Il gatto ad esempio era considerato la personificazione della dea Bastet. Gli Egizi li addomesticavano per debellare i topi che infestavano i granai. In tutte le case e i templi c’era almeno un gatto. Erano protetti dalla legge e chi faceva loro del male poteva essere punito con la morte.

Per onorare gli dèi, gli Egizi costruirono grandi templi, ognuno dedicato a un dio. All’interno c’era la statua della divinità alla quale il tempio era dedicato. Di fronte a essa i sacerdoti svolgevano le diverse cerimonie; il popolo poteva partecipare solo ad alcune processioni.

Dèi egizi principali

La divinità principale è Amon, considerato per buona parte della storia della religione egizia il signore supremo degli dèi in terra e nel mondo celeste. Altre divinità del pantheon egizio sono:

Ra, il dio del Sole; raffigurato con la testa di un falco e un disco solare su di essa. Era considerato il creatore dell’Universo e degli uomini. Secondo gli Egizi i faraoni erano figli di Ra.

Osiride, era il dio della morte e della rinascita, dalla pelle verdastra. Decideva il destino dell’anima nell’oltretomba.

Iside, la dea della Luna e la protettrice della madri e dei fanciulli. Era la moglie di Osiride e la madre del dio Horus. Reca sul capo il simbolo di un trono.

Horus, il dio-falco. Era il figlio di Iside e Osiride e proteggeva il faraone.

Anubi, il dio-sciacallo. Proteggeva i defunti e gli imbalsamatori.

Api, dio del fiume Nilo e della fertilità.

Seth, dio del caos e delle tempeste, dalla testa di asino.

Thot, era il dio della sapienza e l’inventore della scrittura geroglifica. Era spesso rappresentato con la testa di ibis, un uccello tipico dell’antico Egitto.

Hathor, la dea dell’amore e della danza. Era spesso rappresentata con le corna di bovino.

Sobek, era il dio coccodrillo, padrone delle acque.

Maat, era la dea della giustizia e della verità. Era raffigurata con una piuma sul capo.