Differenza tra teatro e anfiteatro romano
Disegno ricostruttivo di un anfiteatro romano: 1. Arena; 2. Gallerie e stanze per le attrezzature e la custodia degli animali; 3. Podio; 4. Ingresso per gli animali; 5. Vomitori; 6. Matroneo; 7. Velario

Qual è la differenza tra teatro e anfiteatro romano?

Mentre nel teatro romano si svolgevano rappresentazioni di spettacoli teatrali, l’anfiteatro era destinato ai giochi gladiatori e ad altri spettacoli spesso cruenti.

Nell’anfiteatro gli spettacoli si svolgevano nell’arena, lo spazio centrale ellittico. Intorno all’arena correva il podio, un muro alto in genere circa 4 metri, destinato ai posti d’onore.

Dal podio partivano le gradinate, con vari ordini di sedili, destinate ad accogliere il popolo. Alle gradinate si accedeva tramite i vomitori, gli ingressi laterali. I vomitori, oltre a permettere l’accesso alle gradinate, rendevano più facile e sicuro il deflusso degli spettatori a fine spettacolo.

Sull’alto delle gradinate correva il matroneo, una galleria con colonne o pilastri destinata alle donne.

Ai pali infissi sull’orlo superiore si tendeva il velario, un tendone che poteva essere steso per proteggere gli spettatori dal sole o dalle intemperie.

Nel sottosuolo gallerie e stanze erano destinate a gladiatori, bestie e macchinari. Vi erano anche acquedotti per inondare l’arena durante le naumachie (simulazioni di battaglie navali).

Leggi anche Struttura del teatro romano e differenza con teatro greco.