La nascita di Atena secondo il mito

La nascita di Atena avvenne in modo molto particolare. Ecco cosa racconta il mito.

La nascita di Atena secondo il mito greco

Atena, figlia prediletta di Zeus, nacque dal cervello del dio.

Secondo il mito, Zeus si unì a Meti, dea della prudenza e della saggezza. Un oracolo però informò Zeus che un figlio avuto da Meti lo avrebbe detronizzato; quindi il dio decise di divorarla, ma la dea era già incinta.

Un giorno, il padre di tutti gli dèi, si svegliò con un fortissimo mal di testa. Il dolore, man mano che passavano le ore, diventava sempre più insopportabile, tanto che chiamò Efesto, il fabbro divino. Gli ordinò di spaccargli la testa con un colpo d’ascia.

Efesto dapprima esitò, poi, di fronte all’insistenza di Zeus, ubbidì.

Dalla ferita balzò fuori una giovane e bellissima dea, Atena. Era ornata di tutto punto con lancia, elmo, scudo e corazza; ballava danze di guerra e lanciava grida di vittoria.

Atena conduceva la guerra con astuzia e ordine, non con ferocia e spargimento di sangue come il dio Ares.

Atena teneva alla giustizia e alla lealtà e provava ripugnanza per ogni azione crudele.