crepuscolarismo
Claude Monet, San Giorgio Maggiore al crepuscolo, 1908-1912. National Museum of Wales di Cardiff, in Galles

Il termine Crepuscolarismo risale al critico e scrittore Giuseppe Antonio Borgese che nel 1910 affermò che la poesia italiana, dopo «la meravigliosa giornata lirica» che aveva compiuto la sua parabola da Parini a D'Annunzio, si stava spegnendo in un «mite e lunghissimo crepuscolo», espresso dal «poetare sfiancato e invertebrato» di un gruppo di lirici, il cui unico tema era «la torbida e limacciosa malinconia di non aver nulla da dire e da fare»....

Caro amico di Studia Rapido, per continuare la lettura di questo articolo, registrati con la tua email.

REGISTRATI

Se sei già registrato inserisci la tua email e password qui sotto.

Grazie e buona lettura!