Dei delitti e delle pene, spiegazione

Il saggio Dei delitti e delle pene è stato scritto di getto da Cesare Beccaria tra il 1763 e il 1764 sulla scia di animate discussioni con i fratelli Verri. L'opera fu stampata nel 1764 a Livorno.

Dei delitti e delle pene è il solo testo dell'Illuminismo italiano che abbia avuto risonanza europea. Fu apprezzata nella Milano di quell'epoca, fu vista come un segno di progresso in Francia, e messa subito in pratica dalla zarina Caterina II di Rus...

Caro amico di Studia Rapido, per continuare la lettura di questo articolo, registrati con la tua email.

REGISTRATI

Se sei già registrato inserisci la tua email e password qui sotto.

Grazie e buona lettura!