Genocidio degli Armeni nella prima guerra mondiale

Il genocidio degli Armeni, Metz Yeghéren, il «Grande Male», come lo chiamano gli Armeni, fu perpetrato dal governo turco durante la prima guerra mondiale.

A scatenare il genocidio la decisione di alcuni Armeni di arruolarsi nell'esercito russo.

Gli Armeni, di religione cristiana, abitavano infatti zone appartenenti sia alla Russia che all'Impero ottomano. Nel 1914, allo scoppio della prima guerra mondiale, gli Armeni sudditi nell'Impero ott...

Caro amico di Studia Rapido, per continuare la lettura di questo articolo, registrati con la tua email.

REGISTRATI

Se sei già registrato inserisci la tua email e password qui sotto.

Grazie e buona lettura!