le vocali della lingua italiana

Le lettere dell’alfabeto della Lingua italiana si suddividono in 5 vocali e 16 consonanti. Qui di seguito ti presentiamo le vocali della Lingua italiana e le loro caratteristiche.

Le vocali sono suoni “autonomi”, perché per essere emessi non hanno bisogno dell’aiuto di altri suoni.

Le lettere con cui indichiamo le vocali sono cinque: a, e, i, o, u

ma i suoni sono sette (a, è, é, i, ò, ó, u), perché le vocali e ed o possono avere un suono aperto e un suono chiuso e, quindi, una pronuncia aperta e una pronuncia chiusa.

Per distinguere graficamente questi suoni (aperto e chiuso), si usa l’accento fonico, che può essere grave / / o acuto /´/

suono aperto  = accento grave suono chiuso = accento acuto
pèsca = il frutto pésca = il pescare
bòtte = percosse bótte = recipiente per il vino

 

Solitamente, nella Lingua italiana, scrivendo, non viene messo l’accento su vocaboli come pesca e botte, perché il contesto della frase ci spiega il valore della parola.

La distinzione tra i due suoni, però, è importante e quindi va rispettata quando costituisce un tratto distintivo, quando cioè la differenza di pronuncia serve a distinguere l’una dall’altra due parole che si scrivono allo stesso modo (sono cioè omografe), ma hanno significato diverso a seconda che contengano una vocale aperta o chiusa.

Ecco alcuni dei più comuni omògrafi contenenti le vocali e de o.

con é chiusa con è aperta
accétta = scure accètta = dal verbo accettare
affétto = dal verbo affettare affètto = sentimento
e = congiunzione è = dal verbo essere
ésca = cibo per i pesci èsca = dal verbo uscire
légge = norma, regola lègge = dal verbo leggere
ménto = parte del viso mènto = dal verbo mentire
vénti = aggettivo numerale vènti = soffi d’aria

 

con ó chiusa con ò aperta
cólto = istruito còlto = dal verbo cogliere
fósse = dal verbo essere fòsse = buche, scavi
póse = dal verbo porre pòse = atteggiamenti
sórta = dal verbo sorgere sòrta = specie
tórta = tipo di dolce tòrta = dal verbo torcere

 

Le vocali possono unirsi tra loro a formare gruppi vocalici che, seconda delle vocali di cui si compongono, vengono definiti dittonghi, trittonghi, iato. Ne parliamo in dettaglio qui Gruppi vocalici: dittonghi, trittonghi, iato