Rivoluzione francese schema e sintesi

1170
rivoluzione francese schema e sintesi

Rivoluzione francese schema e sintesi dei principali avvenimenti.

La presa della Bastiglia

1789 – il 14 luglio, con la presa della Bastiglia, ha inizio la Rivoluzione francese. Essa dilaga nelle campagne; durante le settimane della cosiddetta “Grande Paura” i contadini si armano, assaltano le proprietà feudali e massacrano nobili ed esponenti del clero. Fra il 4 e il 5 agosto l’Assemblea Costituente dichiara decaduti i diritti feudali. Il 26 agosto viene approvata la Dichiarazione dei Diritti dell’uomo e del cittadino: è la fine dell’Antico Regime.

 

La Costituzione civile del clero

179012 luglio, con la Costituzione civile del clero, gli ecclesiastici sono trasformati in funzionari civili, nominati e pagati dallo Stato. Molti tra loro si rifiutano di obbedire.

 

La fuga del re Luigi XVI e l’istituzione della monarchia costituzionale

1791 – A giugno, il re Luigi XVI (sedicesimo) tenta di fuggire con la sua famiglia; viene però riconosciuto e riportato a Parigi. Il 3 settembre viene approvata una nuova Costituzione che istituisce la monarchia costituzionale, nella quale: il potere esecutivo spetta al sovrano e ai ministri da lui nominati; il potere legislativo spetta al Parlamento, a cui re e ministri devono rendere conto; il diritto di voto è concesso in base al censo.

 

La Francia in guerra e la nascita della Repubblica

179220 aprile, la Francia rivoluzionaria dichiara guerra all’Austria, cui si unisce anche la Prussia (vogliono restituire il potere assoluto al re Luigi XVI). Il 10 agosto il re Luigi XVI (sedicesimo) è arrestato, perché sospettato di collaborare con il nemico. Il 20 settembre l’esercito rivoluzionario sconfigge i prussiani a Valmy; il 21 settembre è convocata la Convenzione nazionale che, il giorno dopo, proclama la fine della monarchia e la nascita della Repubblica francese.

 

La decapitazione di Luigi XVI e il regime del Terrore

1793 – il 21 gennaio Luigi XVI (sedicesimo) è ghigliottinato. Ha inizio il regime del Terrore: il potere passa al Comitato di salute pubblica (cioè di salvezza nazionale), guidato da Robespierre; chi è sospettatato di essere contro la Rivoluzione è sommariamente processato e condannato a morte. Tra le tante vittime del Terrore c’è anche la regina Maria Antonietta.

 

La morte di Robespierre e il Direttorio

1794 – il 28 luglio Robespierre è ghigliottinato; il potere passa nelle mani della borghesia che affida il potere esecutivo a un nuovo oganismo, il Direttorio.

 

Rivoluzione francese schema: la fine della Rivoluzione francese

1795 – in agosto, la Convenzione, ormai in mano alla borghesia moderata, approva una nuova Costituzione. Questa attribuisce il potere legislativo a due Camere e quello esecutivo a un Direttorio di cinque membri. I monarchici tentano una insurrezione che è però stroncata da un giovane generale, Napoleone Bonaparte: è la fine della Rivoluzione Francese.

Ti potrebbbe interessare anche:

Rivoluzione francese riassunto

Studia Rapido è un progetto editoriale che ha come obiettivo la promozione e la condivisione della Cultura. Storia, Arte, Filosofia, Letteratura e tutte le materie che apprendiamo negli anni della scuola e con il tempo si dimenticano, diventano riassunti e articoli utili a superare con successo le prove scolastiche: un veloce ripasso prima dell'interrogazione, la preparazione di un compito in classe, l'aiuto a redigere la tesina di fine anno. Con un linguaggio chiaro, semplice e coinvolgente, come se fossero notizie che “accadono” oggi, le materie scolastiche diventano attuali e affascinanti