misteri eleusini

Misteri Eleusini, tra i più importanti culti misterici dell’antica Grecia, devono il loro nome a Eleusi, una cittadina a una ventina di chilometri da Atene. Si celebravano in onore di Demetra e di sua figlia Persefone due volte l’anno, a Eleusi, in autunno e in primavera.

Il mito di Demetra e Persefone e i Misteri Eleusini

Demetra (la romana Cerere) era la dea delle messi. Aveva una figlia, Persefone (Proserpina per i Romani), una bellissima fanciulla.

Ade (Plutone per i Romani), il dio dell’oltretomba, se ne innamorò e la rapì; ne fece la sua sposa e la regina del regno dei morti.

Dopo la scomparsa della sua amatissima figlia, Demetra vagò disperata nel mondo per ritrovarla. Quando giunse a Eleusi, presso Atene, trovò ospitalità presso i re Celeo e Trittolemo, cui insegnò la coltura del grano. La dea scelse inoltre questo luogo come dimora per il suo culto. E proprio in Eleusi sorse un santuario a lei dedicato.

Intanto, trascurò di proteggere i raccolti e, sorda alle preghiere degli uomini, causò la morte per carestia di molte popolazioni.

Zeus allora intervenne e spinse Ade e Demetra a un accordo: per metà dell’anno Persefone avrebbe dimorato sulla Terra, per l’altra metà nel mondo dei morti assieme al suo sposo Ade.

Nacquero così le stagioni: la primavera e l’estate quando Persefone era sulla Terra; l’autunno e l’inverno quando tornava tra i morti.

La festa era celebrata due volte all’anno: a settembre per la discesa agli inferi di Persefone  e a febbraio per il suo ritorno sulla Terra.

I seguaci di questo culto speravano di conseguire una vita oltre la morte mediante complessi riti di purificazioni. Le cerimonie iniziavano con una processione da Eleusi ad Atene, e viceversa, percorrendo la Via Sacra, che congiungeva la due poleis; seguivano poi purificazioni rituali da parte degli iniziati.

La cerimonia propriamente detta, segreta, si svolgeva invece in un recinto chiuso. Il mantenimento del segreto circa la ritualità del rito eleusino non deve sorprenderci, poiché si tratta di una questione vitale per la stessa esistenza dei culti misterici.

In origine gli iniziati erano solo abitanti di Eleusi, poi anchegli Ateniesi e infine tutti i Greci.