Tempio etrusco come era fatto

977
Tempio etrusco

Il tempio etrusco, apparentemente simile a quello greco, era generalmente costruito in legno, con decorazioni in terracotta dipinta, soprattutto acroteri e antefisse.

Acroteri e antefisse

acroteri e antefisse

Gli acroteri erano posti sulla sommità del tempio e agli angoli degli spioventi del tetto; le antefisse erano sistemate a chiusura delle tegole di copertura.

Come era fatto il tempio etrusco?

Il tempio etrusco presentava una o tre celle, con le statue delle divinità. Gli dèi più importanti nella religione etrusca erano Tinia, signore dei cieli; Uni, moglie di Tinia, dea della Terra; Menrva, dea della guerra.

Il tempio poggiava su una base sopraelevata (podio) in pietra o in mattoni.

La scalinata sul lato anteriore conduceva al pronao. Il pronao era sorretto da 2 file di 4 colonne lisce di ordine tuscanico. L’ordine tuscanico, che si afferma dal VI secolo a.C., ha colonne simili a quelle doriche, ma lisce e appoggiate su una base (podio).

Quali sono le differenze tra il tempio greco e quello etrusco?

Il tempio per gli Etruschi non era la dimora terrena del dio come per i Greci: pertanto nello stesso tempio si potevano adorare divinità diverse.

I templi etruschi non si sono conservati perché, a differenza di quelli greci, erano realizzati in materiale deperibile: legno e terracotta.

Nel tempio etrusco i sacerdoti-indovini svolgevano le loro attività magiche: gli àuguri prevedevano il futuro osservando il volo degli uccelli e i fulmini, mentre gli aruspici studiavano il fegato degli animali uccisi nei sacrifici (aruspicina).

Ti potrebbe interessare anche:

Tempio greco struttura e architettura