Amazzonia a rischio distruzione: una minaccia per tutti
Amazzonia a rischio distruzione: una minaccia per tutti

L’Amazzonia è la più grande foresta pluviale della Terra e il più grande “polmone verde” del nostro pianeta, grazie alla sua capacità di assorbire anidride carbonica ed emettere ossigeno.

La regione dell’Amazzonia

L’Amazzonia è una vasta regione geografica dell’America meridionale; coincide con il bacino idrografico del Rio delle Amazzoni e dei suoi affluenti.

La regione dell'Amazzonia
La regione dell’Amazzonia

La foresta pluviale dell’Amazzonia, fitta e rigogliosa, si estende su 5,5 milioni di km². È detta pluviale per le abbondanti precipitazioni che caratterizzano la zona.

La foresta pluviale è soprattutto una riserva di biodiversità genetica, poiché contiene il 70% delle specie animali e vegetali della Terra. Il caldo umido favorisce soprattutto la presenza di insetti, rettili e uccelli, mentre rende difficile la vita per i mammiferi. Contribuisce inoltre a smaltire ogni anno milioni di tonnellate di anidride carbonica, principale responsabile dell’effetto serra.

Amazzonia a rischio distruzione

Nel corso degli anni Duemila il disboscamento selvaggio della foresta amazzonica è proseguito con un ritmo sempre più crescente. Desertificare una zona così vasta significa compromettere in maniera irreversibile l’equilibrio ecologico di tutta la Terra.

L’obiettivo principale del disboscamento o deforestazione non è il legname ma il bisogno di spazio da destinare all’agricoltura o a nuovi pascoli.

Così agricoltori e imprese zootecniche e agroindustriali attraverso il metodo “taglia e brucia” liberano la terra non solo dalla vegetazione ma anche dalle popolazioni locali indigene (parecchie tribù si stanno estinguendo).

Una volta che gli alberi abbattuti avranno finito di bruciare, sul terreno si sarà depositata la cenere, che lo renderà fertile. Ma la cenere rende il terreno fertile solo per pochi anni, pertanto bisognerà abbandonarlo e disboscare un’altra area. Il fuoco inoltre può sfuggire al controllo causando danni ancora più gravi.

La distruzione dell’Amazzonia minaccia l’intero Pianeta: perché?

Molti ambientalisti sostengono che la distruzione dell’Amazzonia è la peggiore minaccia ambientale per l’ecosistema del pianeta.

La distruzione della foresta amazzonica infatti provoca:

diminuzione della biodiversità, ovvero la scomparsa di specie animali e vegetali;

effetti negativi sul clima, perché gli incendi liberano enormi quantità di anidride carbonica e questo fenomeno contribuisce sensibilmente all’effetto serra e al riscaldamento globale.

diminuzione nella quantità di ossigeno giornalmente liberata nell’atmosera grazie alla fotosintesi clorofilliana.