Trapassato prossimo: quando si usa, come si forma

7125
Trapassato prossimo: quando si usa, come si forma

Il trapassato prossimo indicativo indica un’azione passata rispetto a un’altra pure passata, espressa all’imperfetto, al passato prossimo o al passato remoto.

Luca era uscito, perché doveva andare dal medico.

Quando l’abbiamo saputo, avevano già risolto il problema.

Eravamo appena rientrati, quando squillò il telefono.

Come si forma il trapassato prossimo

È un tempo composto; si forma con:

l’imperfetto indicativo degli ausiliari essere o avere

+

il participio passato del verbo scelto

Imperfetto indicativo del verbo ESSERE

io ero
tu eri
egli era
noi eravamo
voi eravate
essi erano

Imperfetto indicativo del verbo AVERE

io avevo
tu avevi
egli aveva
noi avevamo
voi avevate
essi avevano

Ti potrebbero interessare:

Il presente indicativo: quando si usa – esempi

Imperfetto indicativo: quando si usa – esempi

Passato prossimo in Italiano: quando usarlo

Passato remoto o passato prossimo: quando usarli?

Trapassato remoto: si usa ancora? Quando?

Futuro semplice in Italiano: quando si usa – esempi

Futuro anteriore quando si usa – esempi

Domande e risposte

Vuoi condividere con la community di Studia Rapido le tue opinioni? Vuoi commentare questo brano? Partecipa al Forum di Studia Rapido!
Studia Rapido è un progetto editoriale che ha come obiettivo la promozione e la condivisione della Cultura. Storia, Arte, Filosofia, Letteratura e tutte le materie che apprendiamo negli anni della scuola e con il tempo si dimenticano, diventano riassunti e articoli utili a superare con successo le prove scolastiche: un veloce ripasso prima dell'interrogazione, la preparazione di un compito in classe, l'aiuto a redigere la tesina di fine anno. Con un linguaggio chiaro, semplice e coinvolgente, come se fossero notizie che “accadono” oggi, le materie scolastiche diventano attuali e affascinanti