Trapassato prossimo: quando si usa, come si forma

Il trapassato prossimo indicativo indica un’azione passata rispetto a un’altra pure passata, espressa all’imperfetto, al passato prossimo o al passato remoto.

Luca era uscito, perché doveva andare dal medico.

Quando l’abbiamo saputo, avevano già risolto il problema.

Eravamo appena rientrati, quando squillò il telefono.

Come si forma il trapassato prossimo

È un tempo composto; si forma con:

l’imperfetto indicativo degli ausiliari essere o avere

+

il participio passato del verbo scelto

Imperfetto indicativo del verbo ESSERE

io ero
tu eri
egli era
noi eravamo
voi eravate
essi erano

Imperfetto indicativo del verbo AVERE

io avevo
tu avevi
egli aveva
noi avevamo
voi avevate
essi avevano

Ti potrebbero interessare:

Il presente indicativo: quando si usa – esempi

Imperfetto indicativo: quando si usa – esempi

Passato prossimo in Italiano: quando usarlo

Passato remoto o passato prossimo: quando usarli?

Trapassato remoto: si usa ancora? Quando?

Futuro semplice in Italiano: quando si usa – esempi

Futuro anteriore quando si usa – esempi