Futuro anteriore in italiano: quando si usa?

Il futuro anteriore indica un’azione futura che avverrà prima di un’altra azione futura.

Esempi

Quando sarò arrivato, ti telefonerò.

Non appena avrò finito questo lavoro, andrò in vacanza.

È usato anche per esprimere i seguenti significati, riferiti al passato:

  • un dubbio o una concessione:
    Dove avrò mai messo gli occhiali?
    Saranno anche stati gentili, ma non ci lasciavano più andar via.

 

  • una supposizione o una valutazione approssimativa:
    Saranno state circa le tre quando si udì un boato.

 

Come si costruisce:

Futuro semplice degli ausiliari essere o avere

+

Participio passato del verbo scelto

Futuro semplice verbo ESSERE

io sarò
tu sarai
egli sarà
noi saremo
voi sarete
essi saranno

Futuro semplice del verbo AVERE

io avrò
tu avrai
egli avrà
noi avremo
voi avrete
essi avranno

Attenzione

Oggi, specie nella lingua parlata, il futuro anteriore generalmente è sostituito dal futuro semplice:

Quando arriverò, ti telefonerò.

Non appena finirò questo lavoro, andrò in vacanza.

Ti potrebbero interessare:

Il presente indicativo: quando si usa – esempi

Imperfetto indicativo: quando si usa – esempi

Passato prossimo in Italiano: quando usarlo

Passato remoto o passato prossimo: quando usarli?

Trapassato prossimo: quando si usa, come si forma

Trapassato remoto: si usa ancora? quando?

Futuro semplice in Italiano quando si usa – esempi