Ad Angelo Mai. Riassunto e commento

Ad Angelo Mai di Giacomo Leopardi. Analisi e commento.

Ad Angelo Mai fu composta da Giacomo Leopardi nel gennaio 1820 per esaltare il ritrovamento dei primi cinque libri del De re publica di Cicerone.

Tra il 1817 e il 1820 Leopardi scrisse otto lettere ad Angelo Mai, letterato, filologo e prefetto della Biblioteca Vaticana. Leopardi nutriva quasi una venerazione per Angelo Mai, per gli eccezionali ritrovamenti di testi della letteratura ant...

Caro amico di Studia Rapido, per continuare la lettura di questo articolo, registrati con la tua email.

REGISTRATI

Se sei già registrato inserisci la tua email e password qui sotto.

Grazie e buona lettura!