Vittorio Emanuele III e il fascismo

170
vittorio emanuele iii

Vittorio Emanuele III (Vittorio Emanuele terzo) di Savoia nasce nel 1867 e nel 1900 diventa re d'Italia, dopo l'assassinio di suo padre Umberto I (Umberto primo) ad opera dell'anarchico Gaetano Bresci, il 29 luglio a Monza.

Fino alla Prima guerra mondiale si mostra rispettoso del sistema parlamentare e della Costituzione. A partire dal maggio 1915, invece, assume un atteggiamento sempre più ambiguo e timoroso della democrazia, che lo spinge in...

Caro amico di Studia Rapido, per continuare la lettura di questo articolo, registrati con la tua email.

REGISTRATI

Se sei già registrato inserisci la tua email e password qui sotto.

Grazie e buona lettura!